sabato 28 luglio 2012

PRESIDIO CONTRO I MERCATI DI ANIMALI A GROTTAMMARE (Ap)  E DINTORNI


manifestanti contro i mercati di animali a Grottammare(Ap) in occasione della fiera di S.Paterniano del 15v luglio 2012 dove erano presenti ben quattro mercanti di animali.....

Il comune di Grottammare non ne vuole sapere di vietare i mercati di animali come già fatto da diversi comuni italiani più civili (Bologna, Positano;Senigallia,Recanati;Ancona, Roma, Torino,Osimo,etc......solo per citarne alcuni) Impermeabile a tutte le proteste che piovono numerose da parte di turisti e cittadini, IL COMUNE DI GROTTAMMARE non ha mai risposto alle istanze inoltrate da associazioni e cittadini perchè sia deliberato un "Regolamento per il benessere degli animali" sul territorio comunale che vieti anche la vendita degli animali nei mercati. Qualche giorno prima della fiera di S.Paterniano del 15 luglio, l'assessore al commercio Carboni dichiarava dalla pagine del Resto del Carlino: " secondo me il mercato degli animali è un'occasione per i bambini per avvicinarsi  il mondo degli animali in maniera corretta"
E bravo l'assessore che con questa dichiarazione dimostra di non avere la minima cognizione di benessere degli animali, ritenendo che vederli chiusi nelle gabbie sovraffollate, esposti per ore in vendita come un paio di braghe, sia il massimo dell'educazione zoofila!
Davvero gli amministratori di Grottammare vivono così fuori dai cambiamenti dei tempi da non essersi accorti della diffusa e cambiata coscienza e sensibilità verso il mondo animale da parte delle persone del 2012? Perfino un bambino dell'asilo ha una più evoluta cognizione del rispetto degli animali. Forse a Grottammare credono di vivere ancora nel medioevo, con i mercati degli animali in catene, dimenticano o fingono di non sapere le leggi che in questi anni sono state approvate a tutela degli animali, lo dimenticano così tanto che non hanno la minima intenzione di recepire la richiesta e la necessità di un regolamento comunale per il benessere degli animali che ormai gran parte dei comuni italiani hanno.

Noi continueremo la nostra opera di denuncia affinchè i cittadini e le associazioni continuino a far sentire il proprio sdegno, perchè vogliamo vivere in un mondo civile dove nessuna vita sia mercificata e maltrattata dall'ignoranza e dal lucro.


per chi si vuole unire alla nostra battaglia e ai nostri presidi contattare arcanimali@tiscali.it- http://www.arca2000.it/

appuntamento all'11 novembre 2012 per il presidio contro il mercato degli animali di S.Martino a Grottammare e di S.Lucia a S.Benedetto del Tronto (Ap) il 10 dicembre