martedì 15 aprile 2014

sofferenza di aragoste e astici vivi con le chele legate



 

 Condannato per maltrattamento di astici e granchi RINCHIUSI DENTRO IL FRIGO CON LE CHELE LEGATE

Il Tribunale di Firenze ha condannato a 5000 euro di ammenda e al pagamento delle spese legali C.B., ristoratore di Campi Bisenzio (Firenze), per aver detenuto aragoste  e granchi vivi sul ghiaccio con le chele legate.
La vicenda era scaturita da un  esposto, presentato nell’ottobre del 2012, che denunciava le condizioni di detenzione di alcuni crostacei all’interno di un ristorante di Campi Bisenzio (Fi).

Gli agenti della Polizia municipale avevano quindi effettuato un sopralluogo, confermando quanto avevamo denunciato: all’interno di due diversi frigoriferi furono rinvenuti astici e granchi vivi con le chele legate, esposti a temperature tra 1,1 e 4,8 gradi.
La Polizia municipale aveva quindi provveduto a informare la Procura della Repubblica di Firenze.

Oggi la condanna, ai sensi dell’art. 727 del Codice penale, a carico del titolare del ristorante.


 

Parere del 29.07.07
Centro di Referenza Nazionale per il Benessere degli Animali
Istituto Zooprofilattico della Lombardia e dell’Emilia Romagna
Autore: Paolo Candotti
SOFFERENZA DI ARAGOSTE E ASTICI VIVI CON CHELE LEGATE E SU LETTO DI GHIACCIO DURANTE LA FASE DI COMMERCIALIZZAZIONE
I crostacei, come i pesci, patiscono gli stress al di là del campo di regolazione omeostatico, pertanto, la manipolazione e lo stoccaggio di questi animali durante la fase di commercializzazione sono pratiche che devono rispettare in modo rigoroso i requisiti minimi di benessere di seguito riportati e argomentati.
Le specie di astice ed aragoste commercializzate vive in Italia hanno diversa provenienza e quindi possono vivere a range di temperatura differenti nei loro habitat naturali:
- Per gli astici se di provenienza dalla fascia nord-atlantica orientale e occidentale: 5–15°C;
- se di provenienza dalla fascia mediterranea 7-22°C;
- hanno range di sopravvivenza, da dati empirici e commerciali, che vanno dai 4°C ed i 25°C (se raggiunti con adattamento lento).
- Il termopreferendum è attorno ai 12°C
- Più elevati i margini per le aragoste delle fasce tropicali
.