lunedì 22 dicembre 2014

l governo Renzi vuole depenalizzare i reati contro gli animali




 Sembra proprio che il governo Renzi abbia una particolare predisposizione a prendersela con i più deboli, dopo i pensionati, gli alluvionati, i precari, i cassa integrati, e  chi più ne ha più ne metta, ora tocca agli animali: i più deboli dei deboli , i senza parole, già discriminati e maltrattati in nome di un pregiudizio di razza e di specie. Loro che sono per noi esempio di innocenza, purezza, amicizia e fedeltà. Loro  che al cospetto della razza umana sono esseri buoni e saggi; loro che ogni giorno sono uccisi, macellati, incatenati, barbaramente seviziati e trattati come oggetti senza giustizia nè diritti, nè parole per denunciare. Loro che sono esseri viventi con un loro mondo emotivo e dei sentimenti. L'unico loro difetto per certo genere di politica è che non votano. Non abbiamo parole di fronte a certe proposte di cui Renzi e Co dovrebbero solo vergognarsi. Renzi perchè vai in Chiesa a fare il buon cristiano se non hai pietà di un animale, se consideri un reato contro un animale cosa di poco conto da depenalizzare. Penseresti la stessa cosa di un bambino? Perchè continuiamo ad affermare principi specisti e discriminatori che altro non sono che un ritorno al medioevo, alla barbarie e alla inciviltà? Diciamo no alla oscena proposta di Renzi e co. Firmate numerosi per esprimere il vostro dissenso.


https://www.change.org/p/no-alla-depenalizzazione-dei-reati-contro-gli-animali

http://richiamo-della-foresta.blogautore.repubblica.it/2014/12/21/non-depenalizzate-i-reati-contro-gli-animali/


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.