domenica 25 gennaio 2015

disegno di legge per la Regolamentazione della professione veterinaria



 FIRMIAMO PER SOSTENERE IL PROGETTO DI LEGGE

 https://secure.avaaz.org/it/petition/Alla_ca_della_Sen_Serenella_Fucksia_ai_Presidenti_di_Camera_e_Senato_Obbligo_legale_di_tracciabilita_delloperato_veterin/?cLidGdb
E' stato presentato il 14 maggio 2014 dalla senatrice Serenella Fucksia un importante disegno di legge http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Ddliter/44424.htm
che prevede misure per contrastare la malasanità animale attraverso obblichi ben precisi di tracciabilità dell'operato veterinario. Attualmente infatti nessun veterinario ha obbligo di render conto del proprio operato tramite cartelle cliniche, referti scritti delle diagnosi e delle terapie effettuate, consenso informato. Si tratta di un vergognoso vuoto legislativo denunciato da anni dall'associazione "Arca 2000" diritti dell'animale malato che  ha promosso una importante petizione in tal senso a cui hanno aderito oltre 16000 cittadini italiani. Purtroppo quando muore un animale per malasanità veterinaria non è possibile intentare causa ai veterinari proprio per la mancanza di documentazione clinica.
Gli animali che vivono  nelle nostre famiglie umane sono a tutti gli effetti importanti membri della nostra vita sociale ed affettiva e vanno tutelati.
Vogliamo con l'occasione ricordare tutte le vittime della malasanità animale che formano un lungo elenco destinato ad aumentare, almeno finchè non saranno isolati i camici sporchi della veterinaria che vogliono continuare a tutelarsi considerando i nostri animali come esseri di serie "b" e intercambiabili.
Occorre ridare dignità ad una professione che rischia di essere sempre più squalificata dai camici sporchi.
Il 4 febbraio prossimo si celebrerà la prima giornata nazionale delle vittime della malasanità animale invitiamo tutti coloro che vogliono ricordare una loro vittima ad inviarci la sua storia e una foto .
Per ogni ulteriore info: arcanimali@tiscali.it- www.arca2000.it







sabato 10 gennaio 2015

Caccia al provvedimento disciplinare




Sul sito della Fnovi (www.fnovi.it- Federazione nazionale ordine dei veterinari) ogni veterinario ha una scheda che dovrebbe riportare gli eventuali provvedimenti disciplinari comminati. Peccato che aprendo numerose schede non siamo riusciti a trovarne uno, nemmeno su certe schede di veterinari che sono stati comunque coinvolti in storie di malasanità animale.

La Fnovi (federazione nazionale ordine dei veterinari) interrogata dalla Presidente di "Arca 2000"diritti dell'animale malato in merito ha risposto  quanto segue:




Gentile Signora,

in riscontro della nota di pari oggetto pervenuta – prevedendo l’OMV di XXXXX da lei coinvolto nel presente scambio epistolare – si considera che l'obbligatorietà della annotazione dei provvedimenti disciplinari adottati nei confronti di tutti gli iscritti agli Albi territoriali è stata introdotta con l’art. 3, comma 1, del D.P.R. 7 agosto 2012, n.137.

Ciò detto, si osserva che la legge non è ordinariamente retroattiva (quando lo è, derogando al principio generale d’irretroattività, deve espressamente qualificarsi come tale) pertanto, in ragione del brocardo latino “tempus regit actum” - l’efficacia della legge è circoscritta al tempo in cui questa è in vigore, la norma in commento non si applica a fatti o rapporti sorti prima che la medesima entrasse in vigore.

Distinti saluti


risponde "Arca 2000" :

 Spett. Ufficio Fnovi, riguardo alla risposta sul mio quesito relativo alla pubblicazione dei provvedimenti disciplinari dei vostri iscritti nel sito della Fnovi, posto che il DPR n.137 del 2012 sancisce la obbligatorietà della pubblicazione dei provvedimenti disciplinari in forma non retroattiva (come da voi specificato nella vostra risposta) dal 2012, (data in cui è entrata in vigore l'obbligatorietà della pubblicazione dei provvedimenti) ad oggi, quanti provvedimenti disciplinari sono stati erogati e dove possono essere visualizzati in modo rapido e veloce?



L’Ufficio FNOVI risponde:
 
 

Gentile Signora,
ammontano a circa 60 i provvedimenti disciplinari registrati sul database degli iscritti dalla data di introduzione dell’obbligo di annotazione.
Le annotazioni sono al momento visibili consultando le singole schede degli iscritti e quanto da lei cortesemente suggerito, a proposito della possibilità di accedere ad una strumento di consultazione generale, sarà oggetto di valutazione ed eventuale implementazione.
Distinti saluti.
L’Ufficio FNOVI



risponde "Arca 2000":



Spett. Fnovi, potreste fornirci l'elenco dei veterinari che hanno avuto provvedimenti disciplinari dal 2012 ad oggi, se riportati nel sito Fnovi come da Dpr 137/2012?

Visto che sono provvedimenti pubblici non dovrebbero esserci ostacoli dovuti alla legge sulla privacy. La nostra richiesta è ai fini dell'applicazione del Dpr 137/2012 e per una valutazione statistica sui provvedimenti erogati dagli ordini in merito alla violazione del codice deontologico.




risponde la Fnovi:


Gentile Signora,
come già commentato, la fonte normativa da lei indicata impone ai Consigli Direttivi degli Ordini provinciali l'annotazione sugli Albi professionali territoriali dei provvedimenti disciplinari adottati nei confronti dei propri iscritti.
L'insieme degli Albi territoriali forma l'Albo Unico Nazionale tenuto dal Consiglio Nazionale competente e, nel rispetto dei propri compiti, la scrivente Federazione ha attivato l'operatività ritenuta necessaria per la conoscibilità dei suddetti dati.
La FNOVI ha inoltre interessato il Ministero della Salute per avere chiarimenti sulla portata della norma che nulla dispone e non chiarisce se l’annotazione debba permanere unicamente per il periodo di vigenza dell'eventuale sanzione (risultando pertanto tra le annotazione dell’Albo nell’anno di riferimento) o se debba durare indefinitivamente nel tempo, come informazione sempre e per sempre associabile alla scheda del professionista.
Tutto ciò commentato, si rileva che le informazioni già fornite sono idonee a valutazioni di ordine statistico, a nulla rilevando la conoscibilità, sotto forma di elenco, dell'identità dei professionisti.
Distinti saluti.
L'Ufficio FNOVI

conclusione: Caccia al provvedimento disciplinare sul sito www.fnovi.it
chi lo trova ce lo faccia sapere, per ora non ne abbiamo trovato uno! E poi riguardo alla "vigenza" di cui parla la Fnovi,  i provvedimenti disciplinari hanno la scadenza come la marmellata? Forse potrebbe averla  una sospensione, ma un richiamo o una censura no di certo!