Passa ai contenuti principali

Post

Appello urgente da sottoscrivere e condividere

Post recenti

Risarcimento per cagnolina deceduta per responsabilità veterinaria

Una sentenza esemplare da parte del Giudice di Pace di Vigevano a favore di una cagnolina deceduta dopo un'anestesia nell'ambulatorio veterinario. Con la sentenza in commento il Giudice di Pace di Vigevano ha dichiarato la   responsabilità di una clinica veterinaria   per il decesso di una cagnolina di razza bassotto in seguito ad un intervento eseguito previa somministrazione di Propofol ai fini anestetici. In particolare il Giudice accertava, all'esito della istruttoria, che la piccola cagnolina era perfettamente sana quando veniva portata in clinica per eseguire un intervento di ablazione del tartaro. Ed infatti tutti gli esami strumentali di controllo erano stati eseguiti pochi giorni prima proprio presso la stessa clinica ove la piccola era stata anche sottoposta a visita e risultava in perfette condizioni di salute. A detta del Giudicante la   responsabilità dei medici veterinari   discende dalla condotta tenuta nei confronti della cagnolina allorquando, non solo

assemblea dei soci Arca 2000 - 7 marzo 2020

ALLA CORTESE ATTENZIONE DEI SOCI DI ARCA 2000   IN REGOLA CON IL TESSERAMENTO 2020   Oggetto: convocazione assemblea ordinaria dei soci per approvazione dell’adeguamento statutario al codice del terzo settore. Spett. Soci con la presente vi comunichiamo che in data 7/03/2020 si terrà l’assemblea dei soci dell’associazione Arca 2000 diritti dell’animale malato, presso la sede del Centro Servizi Volontariato Marche sita in S.Benedetto del Tronto (Ap) presso Palazzo vecchio Comune, in Piazza Cesare Battisti ultimo piano alle ore 16 in prima convocazione (sarà valida se presente almeno la metà più uno dei soci in regola con il tesseramento 2020)  e alle ore 18 in seconda convocazione sarà valida qualunque sia il numero dei soci presenti. Per i soci che hanno residenza e domicilio troppo distante e quindi impossibilitati a presenziare l’assemblea è possibile delegare altro socio Ogni socio non può avere più di una delega. All’ordine del giorno il 7 marzo sarà discus

Permessi di lavoro se il tuo pet è malato

Dal portale LA LEGGE PER TUTTI un interessante articolo sui permessi di lavoro in caso il vostro animale sia malato e dobbiate portarlo dal veterinario https://www.laleggepertutti.it/354647_e-obbligatorio-portare-il-cane-malato-dal-veterinario

NUOVA PETIZIONE DA CONDIVIDERE

F IRMATE E CONDIVIDETE QUESTA PETIZIONE PER CHIEDERE NORME DI TRACCIABILITA' LEGALE OBBLIGATORIA DELL'OPERATO VETERINARIO ALLA COMMISSIONE GIUSTIZIA DEL SENATO

Adeguamento Statutario

ADEGUAMENTI STATUTARI Cari amici in data 3 luglio 2017 è stato approvato il Decreto legislativo n.117 altresì  chiamato CODICE DEL TERZO SETTORE che prevede un registro unico per enti e associazioni di volontariato: art.4 Enti del Terzo settore 1. Sono enti del Terzo settore le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, gli enti filantropici, le imprese sociali, incluse le cooperative sociali, le reti associative, le società di mutuo soccorso, le associazioni, riconosciute o non riconosciute, le fondazioni e gli altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi, ed iscritti nel registro unico nazionale del Terzo se

IL CONSENSO INFORMATO

IL PAZIENTE NON VIENE CORRETTAMENTE INFORMATO? VA RISARCITO! In vista di un intervento chirurgico, o comunque di un trattamento sanitario, compete al medico l'obbligazione di raccogliere il consenso informato del paziente, informativa non generica ma dettagliata, poiché in difetto si configura la violazione del diritto all'autodeterminazione del paziente quale lesione della dignità, ossia del diritto ad affrontare consapevolmente tutte le conseguenze psico - fisiche correlate  al trattamento sanitario. La quantificazione del danno andrà valutata equitativamente da parte del giudice, ed il risarcimento dovrà essere riconosciuto al paziente a prescindere dalla corretta esecuzione del trattamento sanitario. In linea con tale principio, si è recentemente pronunciato il Tribunale di Napoli sentenza del 24.9.18 n. 8156 dando continuità ad un indirizzo elaborato dalla Suprema Corte di Cassazione.