Passa ai contenuti principali

Una giusta vittoria legale


La sentenza della Corte di Appello su un veterinario che aveva sbagliato operazione https://genova.repubblica.it/cronaca/2019/06/26/news/intervento_sbagliato_risarcita_la_proprietaria_di_un_cane_l_animale_e_come_uno_di_famiglia_-229676498/

Commenti

Post popolari in questo blog

CONCORSO CREATIVO STOP MALASANITA' ANIMALE

3° CONCORSO CREATIVO  "STOP MALASANITA' ANIMALE"2021 gallery ed. passate - bando 2021

Risarcimento per cagnolina deceduta per responsabilità veterinaria

Una sentenza esemplare da parte del Giudice di Pace di Vigevano a favore di una cagnolina deceduta dopo un'anestesia nell'ambulatorio veterinario. Con la sentenza in commento il Giudice di Pace di Vigevano ha dichiarato la   responsabilità di una clinica veterinaria   per il decesso di una cagnolina di razza bassotto in seguito ad un intervento eseguito previa somministrazione di Propofol ai fini anestetici. In particolare il Giudice accertava, all'esito della istruttoria, che la piccola cagnolina era perfettamente sana quando veniva portata in clinica per eseguire un intervento di ablazione del tartaro. Ed infatti tutti gli esami strumentali di controllo erano stati eseguiti pochi giorni prima proprio presso la stessa clinica ove la piccola era stata anche sottoposta a visita e risultava in perfette condizioni di salute. A detta del Giudicante la   responsabilità dei medici veterinari   discende dalla condotta tenuta nei confronti della cagnolina allorquando, non solo

ricordando l'orso Gigi balla

C’era a Livorno il “parterre” (così veniva chiamato), un giardino zoologico che fortunatamente oggi è rimasto solo giardino. Gli animali sono stati trasferiti agli inizi degli anni ’90. Tra questi animali ce n’era uno in particolare, un orso bruno che veniva chiamato da tutti i livornesi Gigiballa. Questo nome derivava dal fatto che quest’orso ballasse veramente. Era l’attrazione dello zoo. I genitori portavano i figli a vedere lo “spettacolo” di questo animale e tutti ne ridevano. La verità però era che l’orso “ballava” perché aveva male ad un dente. E, ballando, emetteva un urlo quasi angosciante, come richiesta d’aiuto. Quest’orso è morto, all’età di 33 anni (età considerevole per un orso), nell’estate del 2007 nella riserva naturale dell’Orecchiella, in provincia di Lucca, dove era stato trasferito nel ’92. Perchè nessuno ha curato quel povero orso, pur sapendo del suo malessere? Probabile che non si presero provvedimenti perché  rimanesse un attrazione. Una delle tate storie di